CORSO_ SAB_EX_REC_GRATIS

CORSO SAB (ex REC)

COS’È E COME FARLO GRATIS

Se stai aprendo un locale, sicuramente stai cercando informazioni su cosa sia il corso SAB (ex REC), quanto costa e dove puoi farlo.

Il corso SAB, per chi non è in possesso dei requisisti di anzianità nel settore della somministrazione bevande e alimenti, è obligatorio.

Continuando a leggere scoprirai tutti i requisiti necessari per aprire un Bar dal punto di vista legislativo. E non solo! C’è anche una bella sorpresa per te che vuoi aprire un Bar che abbia realmente successo e NON vuoi aprire un Bar che fallisca entro il primo anno di attività. E, come probabilmente hai già capito, non è frequentando il corso SAB che eviterai il fallimento e otterrai il successo che vorresti.

Per la legge occorrono due tipi di requisiti per aprire un bar:

  • Requisiti Personali
  • Documentazione richiesta sul locale

Quindi, questa Guida Definitiva alla Licenza sarà divisa in 3 parti (+ 1 bonus):

  • Parte 1 – I Requisiti Personali necessari
  • Parte 2 – Documentazione richiesta
  • Parte 3 – Il Segreto del Profitto

Prima di iniziare, voglio ricordarti una cosa per me fondamentale. Poche persone ti diranno quello che sto per dirti io… perché purtroppo fa comodo a molti continuare a ripetere questa bugia.

Ma ora è arrivato il tempo di farti conoscere la verità sui corsi per la Licenza:

 

“i corsi per ottenere la licenza ti aiutano ad aprire la serranda ma NON ti insegnano come restare aperto”

 

RICORDA: essere in regola con la legge è importante ma NON ti rende un imprenditore e NON è la condizione sufficiente per far andare in profitto il tuo locale !!!

 

Parte 1

Requisiti Personali

 

Il possesso dei requisiti professionali è richiesto al solo legale rappresentante o ad altra persona specificatamente preposta alla gestione commerciale.

Probabilmente questa persona sei tu e quindi, per richiedere con successo la licenza, devi avere più di 18 anni e devi possedere UNO (non tutti) dei seguenti requisiti:

  • Avere un titolo di studio valido per la somministrazione di alimenti e bevande, come ad esempio il diploma dell’istituto alberghiero.
  • Avere esercitato in proprio, per almeno due anni nell’ultimo quinquennio, l’attività di vendita all’ingrosso o al dettaglio di prodotti alimentari
  • Avere lavorato come dipendente per almeno due anni negli ultimi cinque, presso imprese nel settore alimentare, in qualità di:

dipendente qualificato addetto alla vendita o alla preparazione o all’amministrazione oppure in qualità di socio lavoratore di cooperativa.

(se trattasi di coniuge, parente o affine, entro il terzo grado dell’imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, comprovata dall’iscrizione all’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale INPS.)

  • Aver frequentato un Corso SAB (ex-REC)

Se non avete nessuno dei requisiti precedenti, lo Stato vi obbliga a partecipare (a vostre spese ovviamente) ad un corso che, prima del 2011, prendeva il nome di REC.

Dal 2011 il REC NON esiste più perché è stato sostituito dai corsi SAB (corsi somministrazione alimenti e bevande).

I corsi SAB sono tenuti da vari enti (tra cui anche la camera di commercio) e sono in realtà una TASSA nascosta.

Le uniche basi che ti vengono date in questi corsi sono basi legislative, merceologiche e sanitarie. Dimenticati di ricevere informazioni imprenditoriali su come portare il tuo bar in profitto e distruggere la concorrenza. Allo stato questo non interessa.)

  • Essere stato iscritto al registro esercenti in commercio (REC)

Se prima del 2011, sei riuscito ad iscriverti al REC e non hai richiesto la cancellazione dal registro o perso i requisiti richiesti all’epoca dal REC, allora sei ancora qualificato per richiedere la licenza.

NOTA: Tutti i documenti che attestano i tuoi requisiti devono essere tenuti all’interno del locale, nel caso di eventuali controlli dei vigili.

 

HACCP

 

L’HACCP è un attestato per accertare la conoscenza adeguata delle norme igenico-sanitarie per la gestione di un locale con somministrazione di alimenti e bevande.

HACCP è un attestato OBBLIGATORIO.

Si tratta di poche ore di corso che puoi sbrigare anche direttamente online facendo praticamente solo l’esame.

Il costo è decisamente basso e, a seconda della quantità di ore di formazione richieste per la tua figura professionale, può variare tra i 50 e i 100€.

 

Parte 2

Documentazione da presentare

 

I passaggi da affrontare e la documentazione da presentare alle autorità competenti per ottenere l’autorizzazione ad aprire un bar sono rappresentati da:

– essere in possesso dei requisiti morali e professionali (vedi sotto);

– scegliere la forma giuridica dell’azienda, che può essere una società di persone o di capitali;

– richiesta della p. IVA e contemporanea scelta del regime contabile;

– apertura di una posizione assicurativa ed INPS;

– stipula di un contratto di locazione o di acquisto dell’immobile dove verrà svolta l’attività;

– invio al Comune della comunicazione riguardante il modello “COM 1″ o “COM 2″ (che si possono trovare sul sito internet http://www.minindustria.it/) a seconda delle dimensioni delle strutture e del numero di abitanti del Comune;

– iscrizione presso il Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, entro 30 giorni dall’inizio dell’attività;

– ottenimento del Certificato Prevenzione Incendi dai Vigili del Fuoco;

– gli esercizi che si occupano della vendita di generi alimentari devono ottenere il nulla osta da parte dell’ASL. In alcune regioni è obbligatorio anche il libretto sanitario, sia per il datore di lavoro che per i lavoratori.

In Italia, in particolare, esistono diversi tipi di esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande:

– tipo “A”: esercizi di ristorazione, quali ristoranti, trattorie, pizzerie, tavole calde, birrerie ed esercizi similari;

– tipo “B”: esercizi per la somministrazione di bevande quali bar, gelaterie, pasticcerie ed esercizi simili;

– tipo “C”: esercizi analoghi ai tipi “A” e “B”, dove la somministrazione di alimenti e di bevande avviene congiuntamente ad attività di intrattenimento e svago (es. sale da gioco, sale da ballo, locali notturni, stabilimenti balneari ed esercizi similari);

– tipo “D”: esercizi analoghi ai “B”, con la differenza che qui è esclusa la somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione.

 

Parte 3

Il Segreto del Profitto

 

Abbiamo visto tutti gli aspetti legislativi necessari ad aprire un bar… ma Il mio consiglio sincero è questo:

paga qualcuno per occuparsi della licenza e usa il tuo tempo per concentrati sulle vere attività imprenditoriali che ti porteranno profitto.

Certo, se non hai i requisiti di anzianità devi per forza iscriverti al corso SAB (ex REC), ma questo non ti aiuterà a costruire un locale di successo.

Le 6 attività fondamentali che devi fare per portare i tuoi Profitti alle stelle?

  1. Posizionamento

Devi avere una chiara idea differenziante che raggiunge chiaramente il tuo target di clienti.

  1. Valore

La tua idea differenziante deve risolvere un reale problema del tuo target di riferimento.

  1. Sistema acquisizione clienti

Devi sapere esattamente come trasformare i tuoi potenziali clienti in tuoi clienti.

  1. Struttura dell’offerta

Devi sapere come si fa ad aumentare la spesa media dei clienti e la frequenza con cui vengono a comprare da te.

  1. Vendita

Devi sapere come si fa a vendere di più e meglio.

  1. Erogazione beni e servizi

Devi sapere come dare un ottimo prodotto e un ottimo servizio gestendo correttamente i costi.

Questi sono 6 dei 9 punti fondamentali del mio Sistema Scientifico per Aprire un Bar in Profitto BAR THEORY. E già solo avendo chiari questi 6 punti saresti una spanna sopra i tuoi concorrenti. Ma la verità è che neanche questo basta, perché i tuoi concorrenti sono persone che falliscono nel giro di 1 anno o 2. E riuscire a rimanere aperto qualche mese in più non è un risultato oggettivamente migliore.

Il tuo obiettivo deve essere quello di aprire un locale di reale successo che ti faccia guadagnare e ti permetta di vivere la vita che vuoi. E per farlo devi essere capace di utilizzare tutti e 9 i punti del sistema scientifico BAR THEORY che insegno al corso IMPRENDITORE BAR.

ATTENZIONE: è fondamentale per te formarti realmente come imprenditore e non perdere semplicemente il tuo tempo appresso a un corso che non ti servirà a nulla se non a essere in regola con la legge. Proprio per questo motivo ho deciso di regalarti il corso SAB.

Ricordi? Ti avevo promesso un bonus alla fine di questa guida. Il Bonus, per te che hai letto fino in fondo, è proprio quello di poter fare il corso SAB gratis.

Sì, hai capito bene, puoi farlo gratis e risparmiare gli 800€ che in media spendi per seguire questo corso.

Come è possibile che puoi farlo gratis? È possibile perché ho deciso di regalarlo a chi acquista il corso IMPRENDITORE BAR.

COSA FARE ORA

Per avere maggiori informazioni sul Corso dal vivo IMPRENDITORE BAR e iscriverti alla prossima edizione puoi parlare GRATIS con un nostro consulente nel seguente modo:

Chiama il numero 392 9202535

Se hai qualche domanda o richiesta specifica, scrivimi all’indirizzo:

info@bartheory.it

oppure visita la pagina www.bartheory.it

Per il successo della tua attività,

Luca Malizia

Leave A Response

* Denotes Required Field